HomeInfoSportshopForumE-mail

Regola 1 - Il terreno di gioco

 Dimensioni

Il terreno di giuoco deve essere rettangolare. La lunghezza delle linee laterali deve essere, in ogni caso, superiore alla lunghezza delle linee di porta.

Lunghezza: minimo m. 90 -massimo m. 120

Larghezza: minimo m. 45

massimo m. 90

 

Gare internazionali

Lunghezza: minimo m. 100

massimo m. 110

Larghezza: minimo m. 64

massimo m. 75

 

 

Segnatura del terreno

Il terreno di giuoco deve essere segnato con linee che fanno parte integrante delle super­fici che esse delimitano.

I lati più lunghi del terreno sono denominati "linee laterali"; quelli più corti “linee di porta”.

Tutte le linee devono essere chiaramente visibili ed avere una larghezza massima di cm. 12..

Il terreno di giuoco è diviso in due metà dalla “linea mediana”.

Il centro del terreno di giuoco è segnato nel mezzo della linea mediana con un punto del diametro di cm. 22. Attorno a questo punto è tracciata una circonferenza dì m. 9,15 di rag­gio.

 

 

L’area di porta

A ciascuna estremità del terreno è delimitata “un’area di porta” rispondente ai seguenti requisiti:

• due linee sono tracciate perpendicolar­mente alla linea di   porta, a m. 5,50 dall’in­terno di ciascun palo;

• queste due linee hanno una lunghezza di m. 5,50 vaso l’interno del terreno di giuo­co e sono congiunte da una linea tracciata parallelamente alla linea di porta;

• la superficie delimitata da queste linee e dalla linea di porta è denominata area di porta.

 

 

L’area di rigore

A ciascuna estremità del terreno è delimitata un’area di rigore” rispondente ai seguenti requisiti:

• due linee sono tracciate perpendicolar­mente alla linea di porta, a m. 16,50 dal­l’interno di ciascun palo;

• queste due linee hanno una lunghezza di m. 16,50 verso l’interno del terreno di giuoco e sono congiunte da una linea trac­ciata parallelamente alla linea di porta;

• la superficie delimitata da queste linee e dalla linea di porta è denominata area di rigore;

• all’interno di ciascuna area di rigore è segnato il punto del calcio di rigore a m. 11 dalla linea di porta cd equidistante dai pali;

• con centro in tale punto, del diametro di cm. 22, deve essere tracciato un arco di circonfe­renza all’esterno dell’area di rigore di m. 915 di raggio.

 

 

Le bandierine

A ciascun angolo del terreno deve essere infissa un’asta non appuntita in alto con ban­dierina, avente altezza non inferiore a m. 150 dal suolo.

Bandierine simili, possono ugualmente esse­re infisse a ciascuna estremità della linea mediana ad almeno m. 1 dalla linea laterale, all’esterno del terreno di giuoco.

 

L’area d’angolo

Da ciascuna bandierina d’angolo è tracciato un arco di cerchio di m. 1 di raggio all’inter­no del terreno di giuoco.

 

Le porte

Le porte sono collocate al centro di ciascuna linea di porta.

Consistono di due pali verticali infissi ad uguale distanza dalle bandierine d’angolo e congiunti alla sommità da una sbarra tra­sversale.

La distanza che separa i due pali è di m. 7,32 ed il bordo inferiore della sbarra trasversale è situato a m. 2,44 dal suolo.

I due pali devono avere identica larghezza e spessore, non superiori a cm. 12. La linea di porta dove avere la stessa larghezza dei pali e della sbarra trasversale.

Delle reti sono fissate ai pali, alla sbarra tra­sversale ed al suolo dietro le porte a condi­zione che siano adeguatamente sostenute in modo da non disturbare il portiere.

I pali delle porte e la sbarra trasversale devo­no essere di colore bianco,

 

Sicurezza.

Le porte devono essere fissate al suolo in modo sicuro. Lo porte mobili non possono essere utilizzate se non rispondono a tali esi­genze.

 

 

Decisioni I.F.A.B.

 

 

• Decisione n. I

Se la sbarra trasversale viene spostata o si rompe, il giuoco deve essere sospeso fino a quando la stessa non sarà riparata e rimessa nella sua posizione. Se la riparazione doves­se essere impossibile, la gara dovrà essere sospesa definitivamente L’impiego di una corda per rimpiazzate la sbarra trasversale non è consentito. Se la sbarra trasversale è riparabile, la gara riprenderà con una rimes­sa da parte dell‘arbitro nel punto in cui si tro­vava il pallone nel momento dell’interruzio­ne del giuoco.

 

Decisione n. 2

I pali delle porte e le sbarre trasversali devo­no essere in legno, in metallo o in altro mate­riale approvato. La loro forma può essere quadrata, rettangolare, circolare o ellittica. In ogni caso non devono costituire alcun pericolo per i calciatori.

 

• Decisione n. 3

Ogni forma di pubblicità commerciale, reale o virtuale, è vietata sul terreno di giuoco e sulle attrezzature del terreno (ivi comprese le reti delle porte e le superfici che esse deli­mitano al suolo), e ciò dal momento in cui le squadre entrano sul terreno fino a quando lo lasciano per l’intervallo e dal loro ritorno sul terreno fino al termine della gara.

In particolare è vietato porre qualsiasi inse­gna pubblicitaria sulle porte, sulle reti, sulle bandierine e sulle rispettive aste.

Attrezzature o strumenti che non abbiano alcuna pertinenza con il calcio (telecamere, microfoni, ecc.) non potranno essere collo­cati su dette strutture.

 

• Decisione n. 4

La riproduzione reale o virtuale di loghi o emblemi della FIFA, delle Confederazioni, delle Federazioni, delle Leghe, delle Società o di altre associazioni è vietata sul terreno di giuoco e sulle attrezzature del terreno stesso (ivi comprese le reti delle porte e le superfi­ci che esse delimitano al suolo) durante tutta la durata del giuoco, così come descritto alla decisione n.3.

 

 

• Decisione n. 5

È possibile tracciare un segmento di linea al di fuori del terreno di giuoco a m. 9,15 dal­l’arco dell’area d’angolo, perpendicolar­mente alla linea di porta, per evidenziare la distanza, che gli avversari devono osservare nell’esecuzione di un calcio d’angolo.

 

 

 

(back)

 

© 2001 Sportregione.it SRL - Tutti i diritti sono riservati