COMITATO PROVINCIALE DI AOSTA

Lega Nazionale Dilettanti – Settore Giovanile e Scolastico

Via Zimmerman, 6 – 11100 AOSTA

Tel. 0165/40695 – Fax 0165/ 239103

E-mail:

 

Stagione Sportiva 2000-2001

____________________________________________________________

COMUNICATO UFFICIALE N° 24                           Aosta, lì 21 febbraio 2001                                                                                                                                   

 

1)      Dal Comunicato Ufficiale N° 32 del 22/02/2001 del Comitato Regionale Piemonte Valle d’ Aosta                         

             Comunicazioni della F.I.G.C.

          Torneo ratificato dalla Presidenza Federale

          La Presidenza Federale ha autorizzato l’effettuazione del sottonotato Torneo, approvando il  relativo regolamento:

 

Trofei “Giovanni - Clara - Edoardo Agnelli”                                Indetto ed organizzato dalla Società

                                                                                                   SISPORT FIAT S.p.A.

Comunicazioni della L.N.D.

Finanziaria 2001 - Disposizioni legislative interessanti lo sport (dalla Circolare n. 19 della L.N.D.)

Si trasmette - in allegato - la Circolare n. 19 della L.N.D. concernente l’argomento evidenziato in epigrafe.

Comunicazioni del Comitato Regionale

Consiglio Direttivo

Contributi a Societa’ alluvionate

Si rende noto che il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale, nella riunione del 19 Febbraio 2001, preso atto che:

 

- con provvedimento urgente assunto successivamente all’evento alluvionale del 13 e 14 Ottobre 2000 lo stesso Consiglio Direttivo ha stanziato un importo pari a Lire 200.000.000 da utilizzare per l’assegnazione di contributi straordinari a favore di quelle Società che hanno accusato danni alle proprie attrezzature sportive;

 

- che con analogo provvedimento la Lega Nazionale Dilettanti ha inviato al Comitato Regionale Piemonte Valle d’Aosta F.I.G.C./L.N.D. la somma di Lire 150.000.000 da attribuire alle Società alluvionate secondo i criteri dallo stesso individuati;

 

- che l’iniziativa di solidarietà posta in essere dal Comitato Regionale Piemonte Valle d’Aosta F.I.G.C./L.N.D. ha consentito di ricavare l’importo di Lire 13.800.000, da destinare alle Associazioni Sportive che hanno registrato nocumenti alle attrezzature sportive;

 

- che con delibera assunta in data 6 Novembre 2000 il Consiglio Direttivo ha erogato specifici contributi provvisionali ai Sodalizi che hanno provveduto con proprie autocertificazioni a quantificare i danni patiti in seguito all’evento alluvionale, per un importo complessivo pari a Lire 105.912.120 come da elenco che di seguito si trascrive:

 

ARDOR TORINO

       16.638.000

BANCHETTE

 3.312.000

CAFASSE

 1.200.000

CASTELLO HESPERIA

  2.070.000

CENTRO SPORTIVO DI VIRLE

 555.000

CHAMBAVE

 7.195.500

FEMM. CASALE

483.000

GREEN CLUB S. ANTONIO

810.000

JUNIOR CALCIO

  7.964.400

LA CHIVASSO

 17.692.000

LA VISCHESE

  1.750.000

LANZESE

 1.150.000

MERGOZZO

 1.075.000

ORNAVASSESE

  7.194.900

PONT DONNAZ

 4.170.000

PRO VAIE

            550.000

QUART

 3.450.000

QUINCINETTO TAVAGNASCO

 5.139.300

RIVER MOSSO

   4.900.500

ROBASSOMERO

 500.000

RONZONESE CASALE 90

 6.900.000

SETTIMO VITTONE

 800.000

SPORTING F.C. FELETTO

    4.266.120

USAF S. DONATO

6.146.400

 

- che con successivo provvedimento adottato in data 12 Dicembre 2000 ha erogato i seguenti ed ulteriori contributi provvisionali complessivamente per Lire 31.233.000:

 

BORGO SUD EST CHIVASSO

2.100.000

CHISOLA

750.000

CRAL TELECOM

1.212.000

DORA CALCIO

3.480.000

DUEBIVALSUSA

600.000

FONDOTOCE

6.273.000

PIOBESI

4.350.000

S. GRATO EPOREDIA

1.000.000

TETI PIATTI

2.208.000

TRINO

9.260.000

 

 

 

ha deliberato

 

- di procedere alla seconda e definitiva assegnazione dei contributi straordinari per danni ai materiali ed attrezzature sportive subiti dai Gruppi Associativi piemontesi e valdostani, dopo aver revocato le assegnazioni pubblicate con comunicato ufficiale n. 25 del 11/01/2001, statuendo di riconoscere un contributo straordinario pari al 100% dei danni alle attrezzature e materiali sportivi per importi dichiarati fino a Lire 1.500.000 e pari al 75% per importi dichiarati oltre tale quota;

 

- che i seguenti contributi straordinari assegnati con delibera del 19 Febbraio 2001 e riferiti al saldo delle percentuali di cui al precedente punto verranno erogati entro 10 giorni successivi alla presentazione delle copie conformi all’originale delle fatture di spesa relative al riacquisto delle attrezzature e dei materiali sportivi danneggiati dall’alluvione dichiarati nella certificazione danni, di importo pari o superiore al contributo assegnato, sempreché detti giustificativi di spesa pervengano al Comitato Regionale entro e non oltre il 30 Marzo 2001:

 

ARDOR TORINO

45.004.500

BANCHETTE

4.968.000

BORGO SUD EST CHIVASSO

3.150.000

CAFASSE

600.000

CASTELLO HESPERIA

1.035.000

CHAMBAVE

9.705.750

CHISOLA

2.850.000

CRAL TELECOM

606.000

DORA CALCIO

5.062.500

FELETTO

7.204.830

FEMM. CASALE

483.000

FONDOTOCE

9.409.500

GREEN CLUB S. ANTONINO

180.000

JUNIOR CALCIO

9.546.600

LA CHIVASSO

27.983.000

LA VISCHESE

875.000

LANZESE

575.000

OR.SA TRINO

15.225.000

ORNAVASSESE

7.822.350

PIOBESI

4.950.000

PONT DONNAZ

6.255.000

QUART

5.175.000

QUINCINETTO TAVAGNASCO

7.708.950

RIVER MOSSO

5.288.250

ROBASSOMERO

534.000

RONZONESE CASALE 90

10.350.000

SAN GRATO EPOREDIA

350.000

SETTIMO VITTONE

400.000

TETTI PIATTI

2.562.000

TRINO

11.492.500

USAF S. DONATO

4.321.000

TOTALE

211.672.730

 

 

- che la somma di Lire 14.982.150, per differenza degli importi di Lire 363.8000.000 quale ammontare a disposizione del Comitato Regionale e la somma complessiva di Lire 348.817.850 assegnata alle Società che hanno subito danni ad attrezzature e materiali sportivi, verrà attribuita in forma di contributi straordinari a favore di quelle Società che hanno provveduto a documentare, o che provvederanno a farlo entro e non oltre 3 Marzo 2001, spese di affitto campo per la disputa di gare ufficiali o per sedute di allenamento su campi di giuoco diversi da quelli utilizzati e resi inagibili a seguito dell’evento alluvionale del 13 e 14 Ottobre 2000.

 

Si precisa che a ciascuna Società perverrà una specifica nota inerente al resoconto dei suddetti contributi e della rispettiva posizione amministrativa.

 

I Presidenti dei Comitati Provinciali e Locali sono invitati a rendere noto quanto sopra tramite i rispettivi comunicati ufficiali

 

Solidarietà

Ad integrazione di quanto pubblicato sul comunicato ufficiale n. 20 del 23.11.2000 e n. 22 del 7.12.2000, si trascrivono - qui di seguito - le altre Società che hanno inteso aderire all’iniziativa promossa dal Comitato Regionale della Lega Nazionale Dilettanti - unitamente al Comitato Regionale del Settore Giovanile e Scolastico - a favore di quelle consorelle che hanno subito danni di ogni genere alle proprie attrezzature sportive a causa dei negativi eventi atmosferici, evidenziando a fianco di ciascuna l’importo devoluto:

 

ATLETICO MIRAFIORI

L.

50.000

BORGATA LESNA

L.

50.000

CASTELNUOVO

L.

50.000

CENTROCAMPO

L.

50.000

CORTEMILIA

L.

200.000

GAVIESE

L.

50.000

GENOLA

L.

50.000

PREDOSA

L.

50.000

RANGERS MATTEOTTI

L.

50.000

REAL LIVERPO

L.

50.000

RIVAROLESE 1906

L.

150.000

S. GIACOMO CHIERI

L.

50.000

SALUS

L.

100.000

 

 

 

TOTALE

L.

950.000

 

TOTALE COMPLESSIVO

 

L.

 

13.800.000

 

Torneo dei Comitati Provinciali e Locali 2000/2001 - III° Memorial “Luigi Portigliatti”

Il Consiglio Direttivo ha approvato il Regolamento della manifestazione indicata in epigrafe riservata alle Rappresentative dei Comitati Provinciali e dei Comitati Locali, che riteniamo  doveroso riportare integralmente:

 

REGOLAMENTO

 

Art. 1 -  PARTECIPAZIONE

 

Le Rappresentative dei Comitati Provinciali e Locali dovranno  essere  formate  ciascuna  da calciatori nati dal 1/1/1979 in poi e tesserati, nella corrente stagione sportiva 2000/2001 ed all'atto del loro impiego, per Società partecipanti ai Campionati di Seconda, fino ad un massimo di 6 calciatori, e Terza categoria, fino ad un massimo di 12 calciatori, che svolgono attività presso i rispettivi Comitati Provinciali e Locali con proprie squadre.

Relativamente al Comitato Provinciale V.C.O.  6 calciatori di Seconda categoria e 12 di Juniores Provinciale; questi ultimi devono aver preso parte ad un massimo di cinque gare nel Campionato della rispettiva prima squadra. 

 

Art. 2 -  MODALITA’ DI SVOLGIMENTO

 

Tutte le gare del Torneo si disputeranno in tempi di 45 minuti ciascuno.

In ciascuna gara potranno essere effettuate n.5 sostituzioni indipendentemente dal ruolo ricoperto.

 

a) 1^ FASE

 

La Rappresentativa del Comitato Provinciale detentrice del titolo 1999/2000 accede di diritto alla 2^ Fase.

Le restanti dieci Rappresentative dei Comitati Provinciali e Locali, suddivise in 5 distinti accoppiamenti a seguito di operazioni di sorteggio come di seguito evidenziato, si incontreranno fra loro con gare di andata (4 Aprile 2001) e ritorno (11 Aprile 2001).

 

1° accoppiamento      C.P. ASTI                   = C.L. PINEROLO

2° accoppiamento      C.L. IVREA                 = C.P. BIELLA

3° accoppiamento      C.P. NOVARA            = C.P. VERBANO CUSIO OSSOLA

4° accoppiamento      C.P. TORINO             = C.P. VERCELLI

5° accoppiamento      C.P. ALESSANDRIA  = C.P. AOSTA

 

Accederanno alla 2^ Fase le Rappresentative che avranno totalizzato il maggior numero di reti nei due confronti. Qualora tale computo risultasse pari sarà attribuito valore doppio alle reti segnate in trasferta; in caso di ulteriore parità la vincente sarà individuata mediante l'esecuzione dei calci di rigore.

 

b) 2^ FASE

 

Le Rappresentative vincenti gli incontri relativi alla 1^ Fase, oltre alla Rappresentativa detentrice del titolo 1999/2000, verranno suddivise in due distinti triangolari, come di seguito evidenziato a seguito di operazioni di sorteggio,  incontrandosi in data 25 Aprile 2001 con gare di 45’ ciascuna.

 

 

 

 

TRIANGOLARE A                                                                 TRIANGOLARE B     

 

C.P. CUNEO                                                             Vincente C.P. TORINO/C.P. VERCELLI

Vincente C.P. NOVARA/C.P. V.C.O.                        Vincente C.L. IVREA/C.P. BIELLA

Vincente C.P. ALESSANDRIA/C.P. AOSTA Vincente C.P. ASTI/C.L. PINEROLO

 

 

1^ gara

 

C.P. CUNEO = Vincente C.P. ALESSANDRIA/C.P. AOSTA

Riposa: Vincente C.P. NOVARA/C.P. VERBANIA

 

Vincente C.P. TORINO/C.P. VERCELLI = Vincente C.P. ASTI/ C.L. PINEROLO

Riposa: Vincente C.L. IVREA/C.P. BIELLA

 

2^ gara

 

perdente 1^ gara (in caso di pareggio l'ospitata) = Vincente C.P. NOVARA/C.P. VERBANIA

Riposa: vincente 1^ gara (in caso di pareggio l'ospitante)

 

perdente 1^ gara (in caso di pareggio l'ospitata) = Vincente C.L. IVREA/C.P. BIELLA

Riposa: vincente 1^ gara (in caso di pareggio l'ospitante)

 

3^ gara

 

Vincente C.P. NOVARA/C.P. VERBANIA = Vincente 1^ gara (in caso di pareggio l'ospitante)

Riposa: perdente 1^ gara (in caso di pareggio l'ospitata)

 

Vincente C.L. IVREA/C.P. BIELLA = Vincente 1^ gara (in caso di pareggio l'ospitante)

Riposa: perdente 1^ gara (in caso di pareggio l'ospitata)

 

Attribuzione dei punti in relazione al risultato delle gare dei Triangolari di 45 minuti ciascuna

 

Vittoria             punti 3

Pareggio         punti 1

Sconfitta         punti 0

 

Per determinare la classifica dei Triangolari si terrà conto nell'ordine:

 

v      Dei punti ottenuti negli incontri disputati

v      Dell’esito dello scontro diretto (in caso di parità fra due squadre)

v      Della differenza fra le reti segnate e subite negli stessi incontri

v      Del maggior numero di reti segnate negli stessi incontri

v      Del sorteggio

 

c) FASE FINALE

 

Le Rappresentative che si classificheranno al primo posto dei triangolari accederanno alla gara di Finale, di sola andata, come di seguito evidenziato:

 

1 Maggio 2001

Vincente Triangolare A = Vincente Triangolare B

 

 

In caso di parità di punteggio al termine dei due tempi di gioco regolamentari si procederà alla effettuazione di due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno e, in caso di ulteriore parità, alla esecuzione dei calci di rigore secondo le modalità previste dalla Regola 7 delle Regole di Gioco.

 

 

Art. 3 - DISCIPLINA SPORTIVA

 

La disciplina sportiva delle gare del Torneo è demandata al Giudice Sportivo del C.R. Piemonte Valle d’Aosta. Poiché peraltro la manifestazione è caratterizzata dalla rapidità di svolgimento tipica dei Tornei, le decisioni di carattere tecnico adottate dal Giudice Sportivo, in relazione al risultato delle gare, sono inappellabili.

L’eventuale espulsione di un calciatore dal campo non comporta l’automatica squalifica del calciatore medesimo; nel merito ogni decisione deve essere assunta dal Giudice Sportivo.

I calciatori, inoltre, incorreranno in una giornata di squalifica alla seconda ammonizione inflitta dall’Organo di Giustizia Sportiva.

Le squalifiche per una o più giornate dovranno essere scontate nell’ambito delle gare del Torneo; in caso, invece, di squalifica a termine la cui durata eccede quella di svolgimento della manifestazione, la sanzione residua dovrà essere scontata nell’ambito dell’attività ufficiale della Società di appartenenza.

 

 

 

Art. 5 - RECLAMI

 

Eventuali reclami dovranno essere preannunciati, per iscritto, all’arbitro della gara entro il termine di 30 minuti dalla conclusione della gara stessa; le motivazioni relative dovranno pervenire al Giudice Sportivo entro le ore 12.00 del giorno successivo alla data di effettuazione dell‘incontro per le sole gare di qualificazione; per gli incontri dei Triangolari e di finale i reclami e relative motivazioni dovranno pervenire al Giudice Sportivo entro quindici minuti dal termine delle gare.

 

Art. 6 - VARIE

 

Per quanto non previsto dal presente Regolamento si fa’ rinvio alle norme regolamentari contenute nelle N.O.I.F., nel Codice di Giustizia Sportiva e nel Regolamento della Lega Nazionale Dilettanti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Data 7 febbraio 2001

Protocollo 3248/CT/CC/sc

 

 

 

 

 

 

                                                                                     Ai        Presidenti dei

Comitati Regionali

e delle Divisioni

 

Loro Sedi

 

 

CIRCOLARE N0 19

 

DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI

 

 

Oggetto: Finanziaria 2001 — Disposizioni legislative interessanti lo sport -

 

 

Si trasmette per opportuna conoscenza, copia della Circolare n. 1-2001, emanata dall’Ufficio Studi Tributari della F.I.G.C. di pari oggetto.

 

    Si pregano i Comitati e le Divisioni in indirizzo di darne puntuale e sollecita informativa alle proprie Società affilate mediante pubblicazione sui rispettivi Comunicati Ufficiali.

 

Cordiali saluti.

 

 

 

 

 

 

 

IL SEGRETARIO f.f.                                                                         IL PRESIDENTE

 (Gabriella Lombi)                                                                              (Carlo Tavecchio)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UFFICIO STUDI TRIBUTARI

 

CIRCOLARE N.1 - 2001

 

 

Oggetto: Finanziaria 2001 - Disposizioni legislative interessanti  lo sport –

 

 

Nel S. O. n. 219/L alla Gazzetta Ufficiale n.302 del 29 dicembre 2000, è stata pubblicata la Legge n.388 del 23 dicembre 2000 (Finanziaria 2001), entrata in vigore il 1 Gennaio 2001, della quale si fornisce una sintetica informativa relativamente alle principali disposizioni contenute nella legge in oggetto, che possono interessare, direttamente o indirettamente, l’organizzazione sportiva.

 

Art..2 – Disposizioni in materia di imposte sui redditi relative alla riduzione delle aliquote e alla disciplina delle detrazioni e delle deduzioni.

E’ stata confermata con decorrenza dal periodo d’imposta 2000, la deduzione per l’abitazione principale, ai fini della determinazione del reddito IRPEF, fino all’ammontare totale della rendita catastale dell’unità immobiliare e delle relative pertinenze.

Sono stati così modificati gli scaglioni e le aliquote IRPEF per il 2001, 2002 e 2003:

 

Scaglione

Aliquota 2001

Aliquota 2002

Aliquota 2003

Fino al 20 milioni

18%

18%

18%

Da 20 a 30 milioni

24%

23%

22%

Da 30 a 60 milioni

32%

32%

32%

Da 60 a 135 milioni

29%

38,5%

38%

Oltre i 135 milioni

45%

44,5%

44%

 

Le detrazioni per figli a carico di soggetti con reddito non superiore a lire 100 milioni vengono aumentate per il 2001 da lire 516.000 a lire 552.000 e per il 2002 da lire 552.000 a lire 588.000 mentre viene mantenuta la ulteriore detrazione di lire 240.000 per ciascun figlio di età inferiore ai tre anni.

Sono state rimodulate per il 2001 le detrazioni d’imposta spettanti per i redditi di lavoro dipendente nonché  quelle per i redditi di lavoro autonomo e d’impresa.

Una importante innovazione  è  stata introdotta in materia di detrazioni d’imposta per interessi passivi sui mutui ipotecari. Tra l’altro viene previsto per l’ipotesi di mutuo ipotecario intestato ad entrambi i coniugi, che ove uno dei coniugi sia fiscalmente a carico dell’altro, quest’ultimo possa beneficiare della detrazione in discorso in relazione ad entrambe le quote.

E’ stata poi disposta la proroga per l’anno 2001 della detrazione del 36% delle spese sostenute per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente.

 

Art. 4 — Riduzione dell’aliquota IRPEG

A decorrere dal periodo d’imposta in corso al 1 Gennaio 2001 (ad esempio, esercizio 1/7/2000 – 30/6/2001) l’aliquota IRPEG è ridotta dal 37 al 36 ed è ulteriormente ridotta al 35% per il periodo d’imposta in corso al 1 Gennaio 2003 (ad esempio esercizio 1/7/2002 – 30/6/2003).

Ne consegue anche la riduzione del credito d’imposta sui dividendi riconosciuto ai soci delle società di capitali, che passa dall’attuale 58,73% al 56,23% per le distribuzioni di utili deliberate a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 1.01.2001 e  al 53,85% per quelle deliberare a decorrere dal periodo successivo a quello in corso al 1.1.2003

Sono state anche introdotte modifiche alla misura dell’acconto IRPEG.

Per il periodo d’imposta in corso alla data del 31.12.2001 è dovuto un acconto IRPEG pari al 93,5% dell’imposta complessivamente  dovuta per il periodo d’imposta precedente. La misura dell’acconto passa, però, al 98,5% a decorrere dal periodo d’imposta in corso alla data del 31.12.2002 e, successivamente al 99%a far data dal periodo d’imposta in corso al 31.12.2003.

 
Art.7  — Incentivi per l’incremento dell’occupazione

 

E’ previsto il riconoscimento di un credito d’imposta ai  datori di lavoro che, nel periodo compreso tra il 1.10.2000 e il 31.12.2003, incrementano il numero dei lavoratori dipendenti, di età non inferiore ai  25 anni, con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Il credito, pari a lire 800.000 mensili per ciascun lavoratore assunto, può essere fruito a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 1.1.2001 ed è utilizzabile a decorrere dal 1.1.2001, nel modello F 24, con gli importi a debito di qualsiasi sezione dello stesso mod. F 24.

L’operatività del credito è automatica e non necessita, quindi, di alcuna istanza.

Il credito si configura come contributo in c/esercizio ma, per espressa previsione del comma 4 dell’art 7, non concorre alla determinazione del reddito complessivo del soggetto che ne usufruisce né alla base imponibile IRAP.

 
Art. 9 - Tassazione del reddito d’impresa con aliquota proporzionale

La norma consente agli imprenditori individuali ed alle società di persone, in contabilità ordinaria,. comprese le imprese familiari, di optare, dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 1° gennaio 2001, per la separazione della tassazione della reddito d’impresa da quello dell’imprenditore, dei collaboratori familiari e dei soci.

Detta separazione comporta che il reddito d’imposta viene assoggettato all’imposta proporzionale (36%, ridotta dal 2003 al 35%) secondo il regime previsto per le persone giuridiche mentre il reddito pervenuto al soggetto individuale concorre alla determinazione del reddito complessivo del soggetto stesso che, però, beneficia del credito d’imposta per l’lRPEG assolta dall’impresa, con lo stesso trattamento previsto per i soci delle società di capitale.

 

 

Art.13 - Regime fiscale agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo

Le persone fisiche che intraprendono un’attività artistica o professionale o d’impresa possono avvalersi, per i primi tre periodi d’imposta, di un regime agevolato consistente nel pagamento di una imposta sostitutiva dell’IRPEF pari al 10% del reddito di lavoro autonomo o d’impresa.

 

Art. 16 — Disposizioni in materia di base imponibile IRAP

Viene introdotta, tra l’altro, con decorrenza dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31.12.1999, una deduzione forfetaria della base imponibile, fino a concorrenza della stessa, così articolata:

- lire 10 milioni se la base imponibile non supera lire 350 milioni;

- lire 7.500.000 se la base imponibile supera i 350 milioni ma non lire 350.100.000;

- lire 5 milioni se la base imponibile supera lire 350.100 000 ma non lire 350.200.000

- lire 2.500.000 se la base imponibile supera L. 350.200 000 ma non L. 350.300.000

 

Art. 18 - Modifica alla disciplina dei versamenti ICI

A decorrere dall’anno 2001 il versamento ICI potrà essere effettuato in due rate, la prima entro il 30 giugno, pari al 50% dell’imposta calcolata sulla base dell’aliquota e delle detrazioni dei dodici mesi dell’anno precedente e la seconda, a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno, da versare tra il l° ed il 20 dicembre.

 

Artt. 30 e 31 — Disposizioni in materia di IVA

Viene ulteriormente prorogata al 31 dicembre 2001 l’indetraibilità dell’IVA per gli acquisti di motocicli e autovetture. Tuttavia, l’indetraibilità è ridotta al 90% limitatamente alle operazioni di acquisto, importazione o acquisizione mediante contratti di locazione finanziaria, noleggio e simili di autoveicoli non adibiti ad uso pubblico o che non formano oggetto dell’attività propria dell’impresa, salvo ti regime previsto per gli agenti di commercio.

Viene ridotta, inoltre, dall’1,50% all’1% la misura degli interessi che i contribuenti minori devono corrispondere a titolo di maggiore imposta avendo optato per i versamenti trimestrali. La disposizione si applica dal 1° gennaio 2001 per cui gli interessi si renderanno applicabili nella misura dell’1% fin dal versamento relativo all’IVA dovuta per il quarto trimestre 2000, da effettuare entro il 16 marzo.

A tale riguardo, si ricorda che la maggiorazione in argomento non si applica ai soggetti che, per legge, effettuano trimestralmente i versamenti, quali quelli che optano per la legge n. 398/91.

 

Artt. 32 e 33 -  Disposizioni per le Società sportive dilettantistiche

 

L’art. 32 aggiunge all’art. 18 del D.Lgs n. 60/99, il comma  2-bis prevedendo un intervento in sede regolamentare in materia di adempimenti fiscali delle società sportive dilettantistiche.

In particolare, con regolamento da emanare entro 180 giorni dalla data di entrata in vigore della Finanziaria - 1° gennaio 2001- dovranno essere disciplinate modalità semplificate di certificazione dei corrispettivi delle predette Società.

La disposizione è certamente correlata alla proroga l° ottobre 2001 dell’obbligo dei misuratori fiscali per l’emissione dei titoli di accesso, stabilita con il D.P.R. n. 416 del 29 dicembre 2000, pubblicato nella G.U. n. 14 del 18 gennaio 2001.

Il successivo art. 33 dispone, al comma 4, l’esenzione dall’imposta di bollo per i certificati anagrafici richiesti dalle società sportive su disposizione delle rispettive federazioni.

Il comma 33 dello stesso art. 33 stabilisce, poi, che le associazioni  sportive dilettantistiche che optano per la legge n. 398/91 sono esonerate dall’obbligo di utilizzare i misuratori fiscali per le attività di intrattenimento in favore dei soci.

A tale riguardo è opportuno precisare che l’esonero opera per le sole attività di intrattenimento e non per le attività di spettacolo soggette ad IVA per le quali,. giova ripeterlo, è prevista dall’art. 32 l’emanazione di apposito regolamento

 

Art. 38 - Disposizioni in materia di apparecchi da divertimento  e intrattenimento

Vengono dettate modalità per il rilascio della licenza alla detenzione degli apparecchi in questione e del nulla osta per la loro conformità alle prescrizione di legge compresa l’installazione di un dispositivo per la lettura di schede a deconto o strumenti similari.

Viene stabilito un imponibile forfetario medio, per i primi 5 mesi del 2001, dell’imposta sugli intrattenimenti di lire 1.400.000 per gli apparecchi non muniti del dispositivo di cui sopra. Inoltre, entro 4 mesi dalla data di entrata in vigore in di un apposito decreto che dovrà essere emanato entro 60 giorni dal 1° gennaio 2001, tutti gli apparecchi dovranno essere muniti di schede a deconto o strumenti similari.

E’ previsto un credito d’imposta di lire 300.000, per la rottamazione dei vecchi apparecchi.

 

Art. 42 - Disposizioni in materia di controlli dell’Amministrazione finanziaria

Dal 2002 sarà esercitato un controllo nei confronti dei contribuenti con volume d’affari non inferiore a 10 miliardi di lire annuo Il controllo sarà esercitato almeno una volta ogni 2 anni per i contribuenti con volume d’affari non inferiore a 50 miliardi di lire e almeno una volta ogni 4 anni per gli altri contribuenti.

 

Artt. 72 e 73 - Disposizioni in materia di cumulo tra pensioni e reddito di lavoro

A decorrere dal l° gennaio 2001 le pensioni di vecchiaia e le pensioni liquidate con anzianità contributiva pari o superiore a 40 anni, anche se liquidate anteriormente alla data del 1 Gennaio 2001, sono interamente cumulabili con i redditi da lavoro autonomo e dipendente.

Sempre a decorrere dal 2001 le quote delle pensioni dirette di anzianità  e di invalidità, eccedenti l’ammontare del trattamento minimo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, sono cumulabili con i redditi di lavoro autonomo nella misura del 70 per cento.

Con il successivo art.73 é stata modificata, a decorrere dal 1° luglio 2001, la normativa in materia di cumulo tra rendita INAIL e trattamento di reversibilità INPS.

 

Artt. 83, 84 e 85 - Interventi nel sistema sanitario

Sono state emanate disposizioni che prevedono l’eliminazione progressiva dei ticket  sanitari e la riduzione del ticket in materia di spesa farmaceutica.

Con il 1 gennaio 2001 è abolita, tra l’altro, ogni forma di partecipazione degli assistiti al costo delle prestazioni farmaceutiche relative ai medicinali collocati nelle classi a) e b) di cui all’art. 8, comma 10 della legge 573/93.

Sempre a decorrere dalla stessa data sono erogati senza oneri a carico dell’assistito le prestazioni specialistiche e di diagnostica strumentale finalizzate alla diagnosi precoce di gravissime affezioni.

 

Art.  145 , commi 13, 14, 15 e 16 - Disposizioni per lo sport

Il comma 13 dell’art. 145 autorizza la concessione al CONI di un contributo  straordinario di lire 195 miliardi, di cui 20 da destinare allo sport sociale giovanile. A tal fine, nell’anno 2001 e nei limiti della quota del suddetto contributo, per agevolare e promuovere l’addestramento e la preparazione dei giovani calciatori di età compresa tra i 14 e i 19 anni compiuti, definiti ”giovani di serie”, viene riconosciuto alle società sportive di serie C1 e C2 che stipulano un contratto di lavoro con le predette finalità, per ogni giovare assunto un contributo di lire 1 milione, nonché un credito d’imposta pari al 10% del reddito di lavoro dipendente corrisposto a tali soggetti, con un limite massimo di lire 10 milioni per dipendente, nonché per ogni preparatore atletico, una riduzione del 3% sui contributi dovuti. Le modalità di applicazione delle dette agevolazioni saranno stabilite con un decreto del Ministro delle Finanze da emanare entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della Finanziaria (l° gennaio 2001).

Il comma 14, per la stesse finalità di cui al comma 13, autorizza la concessione alla cassa di previdenza per l’assicurazione degli sportivi di lire 15 miliardi per il 2001.

Il comma 15 destina, poi, 10 miliardi di lire agli enti di promozione sportiva per il potenziamento e finanziamento dei programmi relativi allo sport sociale per il 2001.

Infine, il comma 16 autorizza la concessione alla Federazione italiana sport disabili di un contributo straordinario di lire 500 milioni per il 2001.

 

====================================================================

 

      2)      RISULTATO GARA  DI DOMENICA   11 FEBBRAIO 2001

     ( precedentemente omessa per mancato arrivo del rapporto arbitrale )

 

a)       CAMPIONATO  2° CATEGORIA GIRONE “ F “   -   12° Andata

 

FOGLIZZESE

-

RIVIERA DELLE ALPI

1 - 1

              

 

      3)          RISULTATO GARA  DI MERCOLEDI’   14 FEBBRAIO 2001

 

         a)     CAMPIONATO  2° CATEGORIA GIRONE “ F “   -    ( Recupero 4^ Andata )

 

CHAMBAVE

-

QUART

3 - 2

 

 

 4)           RISULTATO GARA DI SABATO 17 FEBBRAIO 2001

 

         a)     CAMPIONATO  2° CATEGORIA GIRONE “ F “   -     13^ Andata

 

RIVIERA DELLE ALPI

-

QUART

1 - 1

 

 

   5)            RISULTATI GARE DI DOMENICA  18 FEBBRAIO 2001

 

         a)       CAMPIONATO  2° CATEGORIA GIRONE “ F “   -   13^ Andata

 

 

AGLIE’

-

LESSOLORANZESE

m.r.

BUROLO IVREA 89

-

MONTALTO/BOLLENGO

3 - 1

COGNE AO. G. ELTER

-

PONT DONNAZ

m.r.

SAN GRATO EPOREDIA

-

CHAMBAVE

m.r.

SETTIMO VITTONE

-

VERRES

m.r.

VALLE DEL LYS

-

FOGLIZZESE

1 - 1

 

             b)        CAMPIONATO 3 °   CATEGORIA  - 10^  Andata

 

VILLENEUVE

-

ROISAN

(*)

GRAND PARADIS

-

BUROLO

(*)

CENTRO G. SANSON

-

HONE/ARNAD

(*)

COURMAYEUR

-

COUMBA FREIDE

(*)

BORGOFRANCO

-

CHATILLON

2 - 1

AOSTA CALCIO 2000

-

ROTTARESE

m.r.

 

(*)  Rinviate per impraticabilità del campo

 

 

  6)    DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

 

Il Giudice Sportivo Signor Luigi CERISE, assistito dal rappresentante dell’AIA Sig. Antonio BIANCHI ha assunto le seguenti delibere:

 

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI CON RIFERIMENTO ALLE GARE DELL’ 11 e 14 Feb.2001

 

 

A)   CAMPIONATO DI SECONDA CATEGORIA –

 

             GIOCATORI  ESPULSI DAL CAMPO

 

             SQUALIFICA PER UNA GARA

 

            AVATI              Domenico                   ( RIVIERA DELLE ALPI )

            D’ HERIN          Stefano                       ( CHAMBAVE )

                                  

            SQUALIFICA PER QUATTRO GARE    

 

            MAZZA             Giuseppe                    ( RIVIERA DELLE ALPI ) per gravissimi e continui

                                                                                                                      insulti all’ Arbitro.-

 

B)       GIOCATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

 

SQUALIFICA PER UNA GARA PER  RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE

 

MEYNET           Gianni                         ( CHAMBAVE )

LEXERT           René                           ( CHAMBAVE )

 

 C)     DIRIGENTI

 

Inibizione  a ricoprire incarichi sportivi e sociali sino al  26/02/01  al Signor VIETRI

                 Domenico, ( Dirigente Acc.Uff.) della Società Riviera delle Alpi per pro-

                 teste nei confronti dell’ Arbitro.

 

    D)     SOCIETA’

 

            Ammenda  di lire  50.000==  alla Società Foglizzese per insulti all’ Arbitro da parte

                             dei propri sostenitori.

 

 

    E)     GIOCATORI AMMONITI IN CAMPO PER LA TERZA VOLTA

 

            GIVOGRE                    Roberto           (  FOGLIZZESE )

            CUIGNON                    Erik                  ( CHAMBAVE )

           

 

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI CON RIFERIMENTO ALLE GARE DEL 18  Feb. 2001

 

F)   CAMPIONATO DI SECONDA CATEGORIA –

 

             GIOCATORI  ESPULSI DAL CAMPO

 

             SQUALIFICA PER UNA GARA

 

            GNORRA                     Graziono         ( VALLE DEL LYS )

           

            SQUALIFICA PER DUE GARE 

 

 G)   D’ERRICO                    Davide             ( BUROLO IVREA 89 )

        CECCHIN                     Fabio               ( MONTALTO/BOLLENGO )

 

 

 H)   GIOCATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

 

SQUALIFICA PER UNA GARA PER  RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE

 

CARROZZO                  Cristian            ( BUROLO IVREA 89 )

MANTELLI                   Fabio               ( RIVIERA DELLE ALPI )

 

 

      I)    GIOCATORI AMMONITI IN CAMPO PER LA SETTIMA VOLTA

 

            FRANCO                      Danio              ( FOGLIZZESE )

 

            CAMPIONATO  3° CATEGORIA GARE DEL 18/02/2001

 

      L)   GIOCATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

 

SQUALIFICA PER UNA GARA PER  RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE

 

ARGENTINI                  Luca                ( CHATILLON )

 

 

 

      M)  GIOCATORI AMMONITI IN CAMPO PER LA SETTIMA VOLTA

 

            SANTIN                       Giuseppe         ( BORGOFRANCO )

            NOZARI                       Lawrence        ( CHATILLON )

 

 

 

 

 

 

Il Giudice Sportivo

Luigi CERISE

=======================================================================

 

           

 

 

   Il Segretario                                                                                       Il Presidente

 Carla Mansoldo                                                                      Dr. Francesco Ciancamerla

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato ad Aosta  il 22/02/2001

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ALLEGATO AL COMUNICATO UFFICIALE N° 24 del

21 FEBBRAIO 2001

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO

GARE IN CALENDARIO PER  SABATO 3 MARZO 2001

TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY  -  CLASSE 1988

 

1° GIORNATA

AYMAVILLES/GRESSAN B)

   =

COGNE AO. G. ELTER

a

Gressan

ore

15.00

COM. M. GRAND PARADIS

=

SARRE VDA

a

Villeneuve

ore

15.00

SAINT CHRISTOPHE B)

=

PONT DONNAZ B)

a

Saint Christophe

ore

16.15

VALLE D’AOSTA B)

=

AOSTA CALCIO 2000

a

Saint Marcel

ore

15.00

 

TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY  -  CLASSE 1989

1° GIORNATA

AYMAVILLES/GRESSAN A)

=

CHAMP./MONTJOVET

a

Gressan

ore

16.00

CHARVENSOD S. ORSO

=

COUMBA FREIDE

a

Charvensod

ore

17.00

SAINT CHRISTOPHE A)

=

PONT DONNAZ A)

a

Saint Christophe

ore

17.30

VALLE D’ AOSTA  A)

=

VERRES

a

Saint Marcel

ore

16.30

 

CAMPIONATO GIOVANISSIMI  - 7 ^ ANDATA

 

SAINT PIERRE

=

PONT DONNAZ

a

Saint Pierre

ore

16.00

AOSTA CALCIO 2000

=

AYMAVILLES/GRESSAN  B)

a

Aosta – Ghignone

ore

15.00

SARRE VALLEE AOSTE

=

VERRES

a

Sarre

ore

17.00

AYMAVILLES/GRESSAN  A)

=

SAINT CHRISTOPHE

a

Gressan

ore

17.00

COGNE AO. G. ELTER

=

HONE/ARNAD

a

Aosta – Tesolin

ore

16.00

 

GARE IN CALENDARIO PER  MERCOLEDI’  7 MARZO 2001

PULCINI  A  9 GIOCATORI

1° GIORNATA

AYMAVILLES/GRESSAN A)

=

CHAMPDEPRAZ/MONT.

a

Gressan

ore

16.15

CHARVENSOD  A)

=

COGNE AO G. ELTER

a

Charvensod

ore

15.00

SARRE VDA A)

=

SAINT CHRISTOPHE A)

a

Sarre

ore

15.00

 

RIPOSA:   SAINT CHRISTOPHE  B)

 

PULCINI CLASSE  1990/1991

1° GIORNATA

AOSTA 2000

=

C. M. GRAND PARADIS  A)

a

Aosta – Zambroni

ore

15.00

SARRE VDA  B)

=

SAINT CHRISTOPHE  C)

a

Sarre

ore

16.00

VALLE D’ AOSTA  A)

=

VALLE D ’AOSTA  B)

a

Saint Marcel

ore

15.00

VERRES

=

HONE/ARNAD

a

Verres

ore

15.00

 

PULCINI  CLASSE 1991/1992 

1° GIORNATA

AYMAVILLES/GRESSAN  B)

=

COM. M. GRAND PARADIS

a

Gressan

ore

15.00

CHARVENSOD  B)

=

COURMAYEUR

a

Charvensod

ore

16.15

COUMBA FREIDE

=

PONT DONNAZ

a

Aosta – Zambroni

ore

16.15

VALLE D’ AOSTA  C)

=

SAINT CHRISTOPHE  D)

a

Saint Vincent – Perrucca

ore

15.30

 

 

 

Pubblicato ad Aosta  22 febbraio 2001

 

ALLEGATO AL COMUNICATO UFFICIALE N° 24 del

21 FEBBRAIO 2001

 

LEGA NAZIONALE DILETTANTI

 

 

GARE IN CALENDARIO PER  MERCOLEDI’  28 FEBBRAIO 2001

 

CAMPIONATO 3° CATEGORIA  – ( Recupero 10° Andata )

 

VILLENEUVE

=

ROISAN

a

Villeneuve

ore

20.30

 

 

GARE IN CALENDARIO PER  SABATO 3 MARZO 2001

 

 

JUNIORES PROVINCIALI – ( Recupero 1° Andata )

 

 

AYMAVILLES/GRESSAN

=

CALUSO

a

Aymavilles

ore

16.00

COGNE AO. G. ELTER

=

COUMBA FREIDE

a

Aosta – Tesolin

ore

15.00

QUART

=

SAMONE

a

Aosta - Frand Genisot

ore

15.00

 

 

GARE IN CALENDARIO PER  DOMENICA  4 MARZO 2001

 

 

CAMPIONATO 2° CATEGORIA GIRONE  “ F “  - 2^  RITORNO

 

 

SETTIMO VITTONE

=

AGLIE’

a

Settimo Vittone - Montestrutto

ore

15.00

VERRES

=

BUROLO IVREA 89

a

Verres – V. Duca Aosta

ore

15.00

PONT DONNAZ

=

CHAMBAVE

a

Borgofranco

ore

15.00

QUART

=

COGNE AO. G. ELTER

a

Gressan

ore

15.00

FOGLIZZESE

=

LESSOLORANZESE

a

Foglizzo – V. Olivero

ore

15.00

MONTALTO/BOLLENGO

=

SAN GRATO EPOREDIA

a

Montalto Dora – Ghiare

ore

15.00

RIVIERA DELLE ALPI

=

VALLE DEL LYS

a

Saint Vincent – Parrucca

ore

15.00

 

 

CAMPIONATO  3° CATEGORIA   -  1^  RITORNO

 

 

ROTTARESE

=

BORGOFRANCO

a

Settimo Vittone – V. Cossano

ore

15.00

AOSTA CALCIO 2000

=

COURMAYEUR

a

Aosta – Puchoz

ore

15.00

CHATILLON

=

CENTRO G. SANSON

a

Champdepraz

ore

15.00

COUMBA FREIDE

=

GRAND PARADIS

a

Aosta – Frand Genisot

ore

15.00

HONE/ARNAD

=

VILLENEUVE

a

Arnad – La Keyva

ore

15.00

ASS. BUROLO

=

ROISAN

a

Burolo – Via Cascinette

ore

15.00

 

 

Pubblicato ad Aosta  22 febbraio 2001

 

 

 

      COMITATO PROVINCIALE DI AOSTA

 

 

 

 

 

 

 

 

        STAGIONE SPORTIVA 2000/2001

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RIEPILOGO AMMENDE DEL COMUNICATO UFFICIALE N° 24 DEL 21/02/2001

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MATRICOLA

              SOCIETA'

IMPORTO

 

NOTE *

 

 

 

 

 

59987

FOGLIZZESE

50.000

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

* EVIDENZIARE QUANTO SI TRATTA DI RINUNCE AL CAMPIONATO