COMUNICATO UFFICIALE Nº 02 del 26 LUGLIO 2001

 

 

    1.   COMUNICATO UFFICIALE Nº 2  DEL COMITATO REGIONALE PIEMONTE VALLE           D'AOSTA LEGA NAZIONALE DILETTANTI  DELLA F.I.G.C.(Torino18/07/2001)

 

       Il Comunicato Ufficiale in oggetto è stato inviato a tutte le società dipendenti da parte del Comitato Regionale F.I.G.C. – L.N.D.

  

          COMUNICATO UFFICIALE Nº 3  DEL COMITATO REGIONALE PIEMONTE VALLE           D'AOSTA LEGA NAZIONALE DILETTANTI  DELLA F.I.G.C.(Torino20/07/2001)

 

       Il Comunicato Ufficiale in oggetto è stato inviato a tutte le società dipendenti da parte del Comitato Regionale F.I.G.C. – L.N.D.

           

            COMUNICATO UFFICIALE Nº 4  DEL COMITATO REGIONALE PIEMONTE VALLE           D'AOSTA LEGA NAZIONALE DILETTANTI  DELLA F.I.G.C.(Torino25/07/2001)

 

       Il Comunicato Ufficiale in oggetto è stato inviato a tutte le società dipendenti da parte del Comitato Regionale F.I.G.C. – L.N.D.

 

 

           

2.         COMUNICATO UFFICIALE Nº 3  DEL COMITATO REGIONALE PIEMONTE VALLE D'AOSTA SETTORE GIOVANILE SCOLASTICO DELLA F.I.G.C. (Torino 26/07/2001)

 

            Dal Comunicato Ufficiale in oggetto si trascrive quanto pubblicato ai punti :

 

      1.   ESTRATTO DAL COMUNICATO UFFICIALE N. 5 DEL SETTORE   GIOVANILE E SCOLASTICO DEL  4 LUGLIO 2001

 

Termini e modalità inerenti il tesseramento ex  art. 40 comma 3 delle N.O.I.F. per la stagione sportiva 2001/2002.

 

In riferimento alle disposizioni contenute nell'art. 40, comma 3, delle N.O.I.F. e nell'ambito di un indirizzo di politica federale teso ad una sempre maggiore tutela dell'attività sportiva a livello giovanile, al fine di prevenire e sopprimere eventuali fenomeni di speculazioni e/o di sfruttamento dei giovani calciatori, si comunica che, dalla stagione sportiva 2000/2001, la concessione della deroga ivi prevista, fatto salvo quanto disposto dal citato articolo, presupporrà la osservanza e la sussistenza delle seguenti condizioni:

 

Società  Professionistiche

 

1.         Le predette Società, al fine di ottenere il tesseramento in deroga, dovranno dimostrare di poter garantire ai giovani calciatori condizioni di vita ottimali per quel che concerne il vitto, l'alloggio, l'educazione scolastica, il tempo libero, la loro formazione  e quant'altro inerente ogni loro attività.  I Presidenti delle Società assumeranno il ruolo di garanti dell'osservanza delle condizioni di cui sopra e degli obblighi contemplati dalla vigente legislazione, in materia di affidamento dei minori.

In assenza di tali condizioni il tesseramento in deroga non sarà autorizzato e, ove concesso, sarà revocato per il venir meno delle stesse.

A tal fine la F.I.G.C. dovrà essere costantemente informata sull'andamento  e sull'evolversi delle varie situazioni attraverso il Settore per l'Attività Giovanile e Scolastica  che effettuerà controlli periodici in loco.

 

2.         Il tesseramento in deroga potrà essere revocato laddove, nel corso della stagione sportiva, il calciatore non osservi regolarmente la frequenza scolastica o vi rinunci, senza giustificati motivi.  I necessari controlli saranno demandati sempre al Settore per l'Attività Giovanile e Scolastica.

 

 

Società Dilettantistiche e di Settore Giovanile

 

Le Società  dilettantistiche e di Puro Settore Giovanile potranno richiedere e/o rinnovare in casi di assoluta eccezionalità, il tesseramento in deroga per non più di un calciatore. Detto tesseramento, valido per una  sola stagione sportiva presupporrà comunque la osservanza e la sussistenza delle condizioni sopra  indicate per le Società professionistiche.

 

Tutte le richieste di tesseramento dei calciatore minori di anni 16, diverse da quelle previste dall'art. 40, comma 3 delle N.O.I.F., dovranno  essere corredate dei certificati di residenza e di stato di famiglia del minore.

 

 

……………….OMISSIS…………….

 

 

 

TERMINI E MODALITA' STABILITI DAL SETTORE PER L'ATTIVITÀ GIOVANILE E SCOLASTICA  PER L'INVIO DELLE LISTE DI SVINCOLO SUPPLETIVE DI CALCIATORI  "GIOVANI"

 

 

Art. 107 delle Norme Organizzative Interne  (svincolo per rinuncia)

 

I calciatori  "Giovani"  tesserati con vincolo annuale entro il 30 novembre possono essere inclusi in lista di svincolo da inoltrare o depositare, a mezzo plico raccomandato con avviso di ricevimento, ai Comitati di competenza entro i termini stabiliti e, nel caso di spedizione a mezzo posta sempre che la lista pervenga entro i dieci giorni dalla scadenza dei termini stessi:

 

¨      da sabato 1°dicembre  a mercoledì 19  dicembre 2001  (ore 19,00)

 

Il  tesseramento  dei  calciatori svincolati in questo periodo deve avvenire a far data dal 20 dicembre 2001.

 

 

 

  1. ASSEMBLEA REGIONALE ELETTIVA DELLE SOCIETÀ  DI PURO SETTORE GIOVANILE

 

Giovedì 18 luglio 2001 presso l'Hotel Interporto di Rivalta di Torino, si è tenuta l'Assemblea delle Società di Puro Settore Giovanile per eleggere i Delegati Effettivi e Supplenti per l'Area Nord (Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte e Valle d'Aosta, Trentino Alto Adige e Veneto).

Il Presidente  del  Comitato  Regionale  Piemonte  Valle  d'Aosta  -  Settore  Giovanile  e

Scolastico  Giorgio Bergesio porge il saluto a tutti i partecipanti quindi, dà costituzione all'Ufficio di Presidenza dell'Assemblea proponendo come Presidente il Sig. Giovanni Inversi Presidente  Regionale della Lega Nazionale Dilettanti  e come Segretario il Sig. Carlo Pronotto.

Il Presidente della L.N.D. Sig. Giovanni Inversi, il Presidente del C.O.N.I. Prof. Gianfranco Porqueddu, il Vicepresidente Nazionale S.G.S. Ing. Massimo Gerbi e il Presidente  Regionale del C.R.A. Felice Viterbo  hanno espresso i loro personali saluti a tutti i partecipanti.

Quindi si passa alla votazione  per alzata di mano risultando eletti i seguenti Delegati Assembleari:

¨      Luciano  BARRA                                Effettivo;

¨      Mario  BENEDET                              Effettivo;

¨      Aldo  PRAZZO                                  Supplente;

¨      Giancarlo  MIGLIORINI                    Supplente;

 

Inoltre su proposta del Presidente del S.G.S. Giorgio Bergesio l'assemblea, per acclamazione, designa all'unanimità i seguenti candidati alle cariche federali:

 

¨      Carlo  TAVECCHIO              Presidente  Federale;

¨      Innocenzo  MAZZINI Vice Presidente  Federale.

 

  1. GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI NAZIONALI E INTERNAZIONALI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

 

 

Si allega al presente C.U. di cui fa parte integrante, il prospetto Guida ai regolamenti dei tornei giovanili.

 

 

  1. CHIUSURA  UFFICI  AL  PUBBLICO

 

Si informa che gli uffici della Segreteria di questo Comitato Regionale resteranno chiusi da    Sabato 28  Luglio  a  Sabato 25  Agosto 2001.

 

3. COMUNICAZIONI DEL COMITATO PROVINCIALE

 

 

1. Tesseramento S.G.S.: cominciano a pervenire a questo Comitato Provinciale richieste di   tesseramento di giovani con cartellino rosa (annuale e biennale) con documentazione non idonea. A tal riguardo si ribadisce quanto pubblicato al punto 3.2 del Comunicato Ufficiale n.41 del 14/6/2001 di questo Comitato, che si riporta integralmente:

 

     TESSERAMENTO CALCIATORI "GIOVANI" STAGIONE SPORTIVA 2001/2002

    

       Si informano le Società che per la stagione sportiva 2001-2002 la richiesta di tesseramento dei calciatori "giovani"  deve recare insieme alla firma del calciatore, quella contestuale, per consenso, dell'esercente la potestà genitoriale.

     Le Società debbono inoltre accompagnare le richieste di tesseramento con i seguenti documenti:

 

·        Certificati di residenza e di Stato di famiglia del minore solo per i nuovi tesseramenti;

·        La Società Sportiva che intende tesserare anche per la stagione sportiva  2001-2002 il giovane calciatore già tesserato  per la medesima Società  nella stagione sportiva 2000/2001  con vincolo annuale, può presentare al Comitato Provinciale o Locale di competenza richiesta di tesseramento senza l'obbligo di corredare tale richiesta dei certificati di residenza e di stato di famiglia del minore già tesserato.  Si ribadisce che in ogni caso la richiesta di tesseramento secondo le su indicate modalità dovrà essere  corredata della fotocopia del cartellino rilasciato per il tesseramento relativo alla stagione sportiva 2000-2001; parimenti qualora siano intervenuti cambiamenti di residenza e/o di stato di famiglia obbligatoriamente la richiesta di rinnovo di tesseramento dovrà  essere corredata dai prescritti certificati.

 

Si comunica infine che per la stagione sportiva 2001/2002 saranno vidimati solo i cartellini accompagnati dalla suddetta documentazione, mentre saranno respinti quelli con documentazione non conforme ovvero con autocertificazioni varie compilate dai genitori.

Normativa indicata al paragrafo H punto 2 del Comunicato Ufficiale n.1 del S.G.S. Nazionale).

 

2. Guida ai regolamenti dei tornei giovanili nazionali ed internazionali  

     organizzati da Società:

la guida in oggetto viene inviata a tutte le società dipendenti allegata al presente Comunicato Ufficiale.

.

 

 

 

Pubblicato in Vercelli ed affisso all’albo del C.P. Vercelli in data 26 Luglio 2001

                                          

 

 

                                         Il Segretario                                                    Il Presidente

                                         Claudio Baldin                                                       Piero Pulcina