risultati in tempo reale link utili

CALCIO A 5 > LE REGOLE
Falli cumulativi

1) Falli cumulativi
a) Sono quelli puniti con un calcio di punizione diretto ed elencati nella Regola 12, p.to i dalla lettera (a) alla lettera (I).
b) I primi cinque falli accumulati da ciascuna delle due squadre durante ogni tempo di gara, saranno registrati sul referto di gara.

2) Posizione del calcio di punizione
a) Per i primi cinque falli cumulativi registrati per ciascuna delle due squadre durante ogni tempo di
gara:
o i calciatori della squadra avversaria possono formare una barriera per difendersi da un calcio
di punizione;
o tutti i calciatori avversari debbono trovarsi ad almeno 5 metri di distanza dal pallone finchè es-
so non è in giuoco;
o una rete può essere segnata direttamente con un calcio di punizione.
b) Dal sesto fallo cumulativo per ciascuna delle due squadre in ognuno dei due tempi:
o i calciatori della squadra avversaria non potranno formare una barriera per difendersi dal cal-
cio di punizione;
o il calciatore che esegue il tiro libero deve essere debitamente identificato;
o il portiere deve rimanere nella propria area di rigore ad almeno 5 m. dal pallone;
o tutti gli altri calciatori non devono oltrepassare la linea immaginaria che attraversa il pallone,
parallela alla linea di porta, fuori dall'area di rigore. Debbono trovarsi a 5 m. dal pallone e non
possono ostacolare il calciatore che effettua il tiro libero. Nessun calciatore può oltrepassare
la linea immaginaria fino a quando il pallone non sia regolarmente in giuoco.

3) Procedura
La procedura per l'esecuzione del tiro libero è la seguente:
a) il calciatore che effettua il tiro libero deve calciare con l'intenzione di segnare una rete e non può passare il pallone ad altri calciatori;
b) dopo che il tiro libero è stato effettuato, nessun calciatore potrà toccare o giuocare il pallone fino a quando questo non sia stato toccato o giocato dal portiere, non sia rimbalzato dal palo o dalla sbarra trasversale;
c) nessun tiro libero può essere calciato da una distanza inferiore a 6 m. dalla linea della porta (misurato dallo spazio compreso tra i pali della porta - vedi Regola 13);
d) se un calciatore commette il sesto fallo della sua squadra nella metà del rettangolo di giuoco avversario o nella parte del rettangolo compresa tra la linea mediana e la parallela immaginaria passando per il punto del tiro libero, il tiro libero deve essere battuto nel punto del tiro libero;
e) se un calciatore commette il sesto fallo della sua squadra nella propria metà del campo, tra la linea da 10 m. e la sua linea di porta, la squadra alla quale è stato assegnato il calcio di punizione può scegliere se batterlo dal secondo punto di rigore o dal punto in cui è stata commessa l'infrazione;
f) se un incontro si prolunga nei tempi supplementari, tutti i falli (cumulativi) commessi nel secondo tempo andranno a sommarsi a quelli (cumulativi) dei tempi supplementari.

4) Infrazioni e Sanzioni
Per una delle seguenti situazioni:

a) Se un calciatore della squadra difendente commette un'infrazione a questa Regola:
o il tiro libero dovrà essere ripetuto solo se non è stata segnata una rete;
o il tiro libero non verrà ripetuto se la rete è stata segnata.
b) Se un calciatore della stessa squadra di quella che batte il tiro libero, commette un'infrazione a questa Regola:
o il tiro libero dovrà essere ripetuto se viene segnata una rete
o il tiro libero dovrà essere ripetuto se non è stata segnata una rete
c) Se il calciatore che batte il tiro libero commette un'infrazione a questa Regola dopo che il pallone è in giuoco:
o verrà assegnato un calcio di punizione indiretto alla squadra avversaria che sarà battuto dal punto in cui è stata commessa l'infrazione, salvo che ciò sia avvenuto nell'area di rigore, nel qual caso il calcio di punizione indiretto sarà battuto sulla linea dell'area di rigore, dal punto più vicino a quello in cui è stato commesso il fallo.


Decisioni Ufficiali della F.I.G.C.

1) Se il sesto fallo cumulativo viene commesso allo scadere di uno dei tempi regolamentari o supplementari la gara deve essere prolungata per consentire l'esecuzione o la ripetizione del tiro libero e la rete sarà considerata valida se, prima di passare tra i pali della porta e sotto la sbarra trasversale, il pallone tocca uno o entrambi i pali della porta oppure la sbarra trasversale o il portiere o una combinazione di uno o più dei suddetti elementi.
2) Per le gare dei Campionati Nazionali organizzati dalla F.I.G.C. dovranno essere registrati nel referto di gara tutti i falli cumulativi.

regola 1
regola 2
regola 3
regola 4
regola 5
regola 6
regola 7
regola 8
regola 9
regola 10
regola 11
regola 12
regola 13
regola 14
regola 15
regola 16
regola 17
regola 18