link utili i comunicati della FIGC i risultati in tempo reale

I reclami avverso la posizione irregolare di calciatori

Prendiamo in esame i ricorsi per posizione irregolare dei calciatori.
Tali reclami possono essere proposti nel caso in cui uno o più giocatori della squadra avversaria si trovino in posizione irregolare in quanto:

- squalificati;
- non tesserati regolarmente;
- non hanno 16 anni compiuti e non sono in possesso dell'autorizzazione rilasciata dal Comitato Regionale;

Tali reclami devono essere inoltrati unicamente alla Commissione Disciplinare del Comitato Regionale Piemonte Valle D'Aosta L.N.D. - Via A. Volta n.3 - 10121 Torino, entro il termine di 15 giorni dalla data di svolgimento dell'incontro in cui ha preso parte il giocatore in posizione irregolare.

La procedura per la presentazione di tali ricorsi è la seguente:

1) inviare copia del reclamo a mezzo lettera raccomandata alla Società controparte, ovvero quella che ha utilizzato effettivamente il calciatore in posizione irregolare;
2) inviare alla Commissione Disciplinare il reclamo a mezzo lettera raccomandata, avendo cura di allegare al reclamo la ricevuta della raccomandata inviata alla Società controparte, oppure fotocopia di tale ricevuta;
3) il reclamo deve essere dettagliatamente motivato ed indicare con precisione il nome e cognome del giocatore o dei giocatori che risulterebbero in posizione irregolare.

La Società controparte ha diritto di inviare alla Commissione Disciplinare, una volta ricevuta la copia del reclamo, le proprie controdeduzioni allegando eventualmente anche atti documentali a sostegno della propria difesa.

La partecipazione in gare ufficiali di giocatori in posizione irregolare implica l'applicazione dalla perdita della gara nei confronti della Società che ha effettivamente utilizzato il calciatore (art.12 comma 5 sub a Codice di Giustizia Sportiva).