COMUNICATO STAMPA (15 ottobre 2001)
La rivista "Giovani Speranze" compie un anno di vita

"Finalmente, dopo mesi di lavoro, di ricerca del modo e dei metodi, ci ritroviamo tutti insieme a condividere questo primo numero di quello che diventerà una appuntamento mensile del Settore Giovanile Scolastico del Piemonte e Valle d'Aosta".

Con queste parole il presidente del Comitato regionale F.I.G.C. - S.G.S. Giorgio Bergesio iniziava il redazionale del primo numero della rivista "Giovani Speranze", nata nel settembre 2000.

Un'iniziativa fortemente voluta da Bergesio e dai suoi collaboratori ed andata in porto non senza fatica. Da allora ogni mese "Giovani Speranze" ha portato nelle società sportive, nei Comuni, nelle scuole e nelle case degli addetti ai lavori e non notizie, curiosità, informazioni, interviste, inchieste e tanto altro ancora.

Lo spirito non è mai stato quello di "sostituirci ai mezzi di informazione ma la volontà di farci sentire, di aprire un dialogo senza remore e senza pretese ma con la convinzione di essere portatori veri di un messaggio sportivo e sociale verso i giovani, verso le famiglie e le comunità dove ognuno vive la propria vita quotidiana".

La rivista, supplemento del settimanale fossanese La Piazza Grande, consta di 16 pagine tutte a colori ed il suo costo di realizzazione e spedizione è interamente coperto dalla pubblicità in modo da non gravare assolutamente sul Comitato regionale e sulle società.

La direzione è stata affidata a Fabrizio Bonardo di Fossano mentre la parte editoriale è curata dal presidente Bergesio. La rivista, rispetto ai primi numeri pubblicati, ha fatto un salto di qualità nell'impaginazione, nelle fotografie e nelle rubriche con l'arrivo a caporedattore di Tito Delton, la persona giusta al posto giusto, uno che ha nel sangue la passione per il calcio e quella per il giornalismo. Al suo fianco Carlo Ravazzi, addetto stampa del Comitato regionale, e tantissimi collaboratori sporadici che vanno aumentando di numero in numero.

Mentre il comunicato ufficiale del Comitato è quello che riporta le notizie tecniche, la rivista "Giovani Speranze" ha un carattere informativo e divulgativo dell'attività delle società, dei Comitati provinciali e di quello regionale. Vogliamo dare spunti di lettura, di confronto, di discussione: ecco perché ci siamo rivolti anche a psicologi, pedagoghi, tecnici qualificati e formatori di alta scuola.

"Aver compiuto tutto ciò in dodici mesi - ha scritto Bergesio nel suo ultimo editoriale - non è stato affatto facile. C'è voluto l'impegno di molti e si sono dovute cercare risorse al di fuori dell'ambito federale in quanto il nostro periodico non sarebbe dovuto costare un soldo agli associati e a chiunque graviti nell'ambiente del calcio giovanile. Soprattutto eravamo consci che soltanto la continuità avrebbe garantito serietà di espressione e che soltanto una capillare distribuzione ci avrebbe fatto conoscere".
Con l'approvazione incondizionata dei vertici federali con in testa il Presidente Innocenzo Mazzini, andiamo avanti per la nostra strada cercando, per il futuro, di "mettere in cantiere inchieste mirate, interviste con coloro che hanno belle idee da esporre e coinvolgendo ancora di più le società affiliate e le associazioni che gravitano attorno al nostro mondo", sempre aperti al dialogo ed alle critiche costruttive e migliorative.